Agevolazioni che andranno a ridurre la TARI a tutte quelle categorie ATECO che hanno subito difficoltà durante il periodo di lock down (chiusura parziale o totale o sospensione dell’attività).

L’Amministrazione Comunale, in data 25 settembre 2020, ha approvato durante il Consiglio Comunale le agevolazioni che, con fondi propri del Comune, andranno a ridurre la TARI a tutte quelle categorie ATECO che hanno subito difficoltà durante il periodo di lock down (chiusura parziale o totale o sospensione dell’attività).

Per dovere di informazione ricordo che l’ARERA è l’Ente che regola i costi della TARI e la nostra comunità ha subito un aumento di circa €20.000,00 annui e per quest’anno non abbiamo applicato l’aumento con apposito atto di Consiglio Comunale.

Di seguito le agevolazioni adottate:

a) Per le Attività identificabili dal codice ATECO risultanti sottoposte a sospensione – Tabella 1a dell’Allegato A della Delibera 158/2020, è stata prevista per l’anno 2020 una riduzione della parte variabile della tariffa del 20%, agevolazione superiore rispetto a quanto sarebbe risultato dal mero utilizzo dei giorni di chiusura specificati dalla stessa Autorità per l’abbattimento della tariffa (art. 1, punto 1.1. Delibera 158/2020);

b) Per le Attività identificabili da codice ATECO risultanti sottoposte a sospensione – Tabella 1b dell’Allegato A della Delibera 158/2020, è stata prevista per l’anno 2020 una riduzione della parte variabile della tariffa del 25%, in linea con quanto previsto dall’Autorità (art. 1, punto 1.2 Delibera 158/2020);

c) Per le Attività che potrebbero risultare sospese, parzialmente o completamente, anche per periodi di durata diversa, identificata da codice ATECO, ove possibile – Tabella 2 dell’Allegato A della Delibera 158/2020, è stata prevista, per le sole attività oggetto di chiusura, una riduzione della parte variabile della tariffa per l’anno 2020 del 20%, agevolazione superiore rispetto a quanto sarebbe risultato dal mero utilizzo dei giorni di chiusura di ciascuna attività per l’abbattimento della tariffa (come previsto dall’art. 1, punto 1.3 Delibera 158/2020);

d) Per le Attività identificabili da codice ATECO risultanti aperte fatte salve le eventuali misure di contenimento più restrittive adottate dalle Regioni o da atti governativi e ordinanze ministeriali per specifiche porzioni di territorio, nonché le chiusure decise autonomamente o ridimensionamenti per calo della domanda

– Tabella 3 dell’Allegato A della Delibera 158/2020, nessuna riduzione tariffaria in quanto trattasi di attività non oggetto di chiusura (decisione assunta ex art. 2 Delibera 158/2020);

– le citate riduzioni sono finalizzate a tenere conto degli effetti economici generati dai provvedimenti governativi di chiusura delle attività finalizzati a contenere l’epidemia da COVID-19, oltreché degli effetti di riduzione della produzione di rifiuti solidi urbani ed assimilati da parte delle utenze non domestiche interessate dai predetti provvedimenti, senza tuttavia aumentare le tariffe per le utenze che non sono incluse nelle categorie beneficiarie delle riduzioni.

Di seguito le tabelle prodotte dall’ARERA e le rispettive categorie ATECO.

Allegati

Avviso [PDF - 35 KB - Ultima modifica: 05/10/2020]

Tabelle ARERA [PDF - 188 KB - Ultima modifica: 05/10/2020]

Contenuto inserito il 05/10/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità