Donazione mensa scuola di Loro Piceno da parte dell’Unione dei Comuni Valdera

Si è svolto ieri (19/12/2016), presso la sede dell’Unione Valdera a Pontedera, un importante incontro con i Sindaci Lucia Ciampi del Comune di Calcinaia, Arianna Cecchini del Comune di Capannoli, Mirko Terreni di Casciana e Corrado Guidi, Sindaco di Bientina nonché Presidente dell’Unione Valdera che associa molti servizi di questi Paesi.

Infatti, a seguito di alcune segnalazioni da parte di ex cittadini loresi, trasferitesi in gran numero in tutta la Valdera a cavallo tra gli anni ‘50/60, i Sindaci dell’Unione dei Comuni della Valdera hanno deciso di aiutare il nostro Comune con un progetto concreto ed importante: l’arredo della cucina della mensa scolastica.

Purtroppo, dopo la scossa del 24 agosto, la scuola primaria di Loro Piceno è stata dichiarata inagibile e con essa il refettorio ospitato a piano terra. Il refettorio è stato attrezzato in via assolutamente provvisoria presso la palestra scolastica nella quale sono stati eseguiti importanti lavori di sistemazione interna. Ciò ovviamente ha reso possibile mantenere il servizio, ma non ha certo eliminato disagi né alla popolazione scolastica né al personale della cucina che sta lavorando, nonostante tutto, in modo impeccabile, assicurando la qualità di sempre.

Poiché la nuova struttura della scuola dell’infanzia è in corso d’opera e il fine lavori è previsto per la fine della prossima estate, rendere funzionale la mensa sarebbe già un primo importante passo per tornare alla normalità ed uscire dall’emergenza con l’avvio del prossimo anno scolastico.

I Comuni dell’Unione della Valdera non solo hanno adottato questa nostra esigenza, ma hanno già raccolto oltre 20.000 Euro tra donazioni di personale ed amministratori, associazioni e una serie di iniziative il cui ricavato è confluito direttamente in questo fondo destinato al nostro progetto. Si sono mostrati disponibili a proseguire nella raccolta fondi in attesa di partecipare alla inaugurazione di questa nuova struttura che speriamo – oggi più che mai – possa avvenire il prima possibile.

Durante l’incontro svoltosi ieri si è parlato anche di nuove possibili iniziative di incontro delle nostre Comunità che coinvolgano gli artigiani e i produttori dei nostri territori, anche al fine di consentire a chi non conosce il nostro territorio di poterlo scoprire già da ora. Il terremoto ha certamente creato molti danni, ma molto c’è ancora da visitare e molto si tornerà a visitare nel futuro da noi e nei vicini Comuni fortemente colpiti.

Le diverse iniziative di solidarietà ricevute da Paesi amici verranno rivolte, in via prioritaria, a progetti scolastici perchè i bambini sono quelli che più di altri hanno subito i disagi del terremoto e perché non vi è dubbio che è nella scuola che costruiamo il nostro futuro e con esso la ricostruzione del nostro borgo.

Allegati

Foto1 [JPG - 234 KB - Ultima modifica: 21/12/2016]

Foto 2 [JPG - 168 KB - Ultima modifica: 21/12/2016]

Foto 3 [JPG - 123 KB - Ultima modifica: 21/12/2016]

Foto 4 [JPG - 128 KB - Ultima modifica: 21/12/2016]

Contenuto inserito il 21/12/2016

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ilenia Catalini

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità